Pellissier non basta: il Chievo perde 3-1 in casa del Milan

di Paolo Lora Lamia
articolo letto 397 volte
Foto

Continuare così e reagire dopo le ultime sconfitte: Milan e Chievo arrivano alla sfida di San Siro con questi obiettivi. I rossoneri vogliono chiudere la settimana con la terza vittoria in tre gare, mentre i clivensi vogliono eliminare al più presto il segno meno in classifica. Gattuso perde Romagnoli: al suo posto gioca Zapata come partner di Musacchio al centro della difesa. D’Anna schiera il suo Chievo con il 4-4-2, con Birsa che parte da destra per poi giostrare sulla trequarti e capitan Pellissier in campo dall’inizio per la prima volta in stagione.

Milan propositivo fin dai primi minuti, come dimostra la conclusione dal limite dell’area effettuata da Bonaventura al quarto e deviata in corner da Sorrentino. Sugli sviluppi di un angolo successivo, la palla arriva in area a Kessiè che calcia verso la porta trovando la grande risposta di Sorrentino. I gialloblù rispondono al sesto: cross dalla destra di Birsa a cercare Pellissier e deviazione di Abate in corner. Al minuto 19’, il Milan va due volte vicino al gol: prima Sorrentino si oppone alla grande ad una conclusione da fuori di Bonaventura e poi Depaoli devia provvidenzialmente in corner il successivo tentativo di Calhanoglu. Prima di questa doppia occasione, il Chievo aveva mostrato una buona capacità nel limitare le azioni offensive del Milan chiudendo tutte le linee di passaggio. Altra occasione per il Milan al minuto 26’: Suso rientra sul sinistro e mette in mezzo, Bonaventura sbuca alle spalle della difesa clivense e, da due passi, non trova incredibilmente la porta. Un minuto più tardi arriva il vantaggio rossonero: su cross dalla sinistra di Kessiè, Bani anticipa di testa Sorrentino spedendo così il pallone dalle parti di Suso, assist dello spagnolo per Higuain che non sbaglia. Il Chievo prova timidamente a reagire crossando in area un paio di palloni ma, al minuto 34’, arriva il raddoppio del Milan: Suso pesca in area Higuain che, lasciato colpevolmente solo dai difensori clivensi, punisce per la seconda volta Sorrentino. Il doppio svantaggio porta il Chievo ad alzare il baricentro, ma ciò produce solo un paio di conclusioni da fuori respinte dalla difesa milanista. Una di queste arriva da Leris su sponda di Stepinski a due minuti dall’intervallo, ma un difensore avversario riesce a non farla arrivare dalle parti di Donnarumma. Nel corso del primo minuto di recupero, i gialloblù creano la loro miglior palla gol del primo tempo con Birsa, la cui conclusione da dentro l’area termina fuori di poco. E’ l’ultima emozione della prima frazione di gioco, che termina con il Milan avanti 2-0.

Ad inizio ripresa il Chievo si mostra subito intraprendente, guadagnando un corner grazie ad una conclusione di Stepinski deviata da un avversario. Il Milan non resta di certo a guardare, sfiorando il 3-0 con Abate servito in area ottimamente da Suso: grande risposta di Sorrentino che devia in corner. L’appuntamento con la terza rete è solo rimandato di qualche minuto: a realizzarla è Bonaventura, con una conclusione da fuori deviata da Rossettini. La partita sembra essere ormai in discesa per il Milan ma, al minuto 53’, arriva all’improvviso il gol del Chievo: è capitan Pellissier a riaprire il match con una bordata di sinistro dal limite dell’area, sfruttando un errato disimpegno della difesa avversaria. Il numero 31 lascia il campo pochi minuti dopo: al suo posto Pucciarelli. Al minuto 69’ arriva il secondo cambio per il Chievo, con il giovane Kiyine che rileva Rigoni. Dopo un momento di difficoltà, il Milan torna a farsi minaccioso in avanti prima con una punizione di Calhanoglu e poi con una conclusione da fuori di Suso. Primo cambio per il Milan al minuto 76’, con Bonaventura che lascia il posto a Cutrone. D’Anna risponde gettando nella mischia Jaroszynski al posto di Leris. Nei minuti finali il Milan, che può contare su Laxalt e Castillejo al posto di Rodriguez Suso, si limita a gestire il doppio vantaggio. Dopo tre minuti di recupero, il match termina con la vittoria del Milan per 3-1.

Gattuso può così festeggiare la terza vittoria in una settimana, tra campionato ed Europa League. Prosegue invece la striscia di sconfitte per il Chievo, lontano dall’avere un’identità ben definita e, al momento, anche dalla zona salvezza. Questo il tabellino del match:

Milan-Chievo 3-1

Marcatori: 27’ pt Higuain, 34’ pt Higuain, 10’ st Bonaventura, 17’ st Pellissier.

A.C. Milan: Donnarumma G., Abate, Musacchio, Zapata, Rodriguez (41’ st Laxalt); Kessiè, Biglia, Bonaventura (30’ st Cutrone); Suso (44’ st Castillejo), Higuain, Calhanoglu. A disposizione: Reina, Donnarumma A., Calabria, Mauri, Bakayoko, Bertolacci, Simic, Halilovic, Borini. Allenatore: Gennaro Gattuso.

A.C. ChievoVerona: Sorrentino, Depaoli, Rossettini, Bani, Barba; Birsa, Rigoni (24’ st Kiyine), Radovanovic, Leris (32’ st Jaroszynski); Stepinski, Pellissier (21’ st Pucciarelli). A disposizione: Seculin, Semper, Cesar, Tanasijevic, Burruchaga, Hetemaj, Grubac, Meggiorini, Vignato. Allenatore: Lorenzo D’Anna.

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo.

Ammoniti: Barba, Higuain


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy