Orgoglio Chievo: battuta la Lazio 2-1

di Paolo Lora Lamia
Vedi letture
Foto

Chievo privo di motivazioni? No grazie. Con una prestazione di grande orgoglio e determinazione, la formazione allenata da Mimmo Di Carlo va a vincere per 2-1 sul campo della Lazio. Dopo un primo tempo equilibrato, nel corso del quale i padroni di casa rimangono in dieci per il rosso diretto rimediato da Milinkovic-Savic, ad inizio ripresa il Chievo si scatena. Tra il 49' e il 51' minuto, i gialloblù segnano due volte: prima con Vignato (al primo centro in massima serie) e poi con Hetemaj. La Lazio, dopo una prima fase di sbandamento, comincia ad assediare l'area clivense, segnando il gol della speranza a metà ripresa con Caicedo. Nel finale per poco non arriva il 2-2. Dato che Correa calcia dal limite dell'area e colpisce un palo clamoroso. Scampato il pericolo, il Chievo può festeggiare la prima vittoria in trasferta della stagione. K.o. pesante in chiave Champions per la squadra di Inzaghi. Questo il tabellino del match:

Lazio-Chievo 1-2

Marcatori: 4’ st Vignato, 6’ st Hetemaj, 22’ st Caicedo

S.S. Lazio: Strakosha, Patric (35’ pt Parolo), Acerbi, Radu (15’ pt Luiz Filipe); Marusic, Milinkovic Savic, Badelj (12’ st Correa), Durmisi, Luis Alberto; Caicedo, Immobile. A disposizione: Guerrieri, Proto, Wallace, Romulo, Lomba, Quissanga, Lulic, Cataldi, Cavaco. Allenatore: Simone Inzaghi.

A.C. ChievoVerona: Semper, Bani, Cesar, Barba; Depaoli, Rigoni (22’ st Dioussé), Hetemaj, Leris; Vignato (31’ st Kiyine); Meggiorini, Stepinski (38’ st Pellissier). A disposizione: Caprile, Frey, Andreolli, Tomovic, Ndrecka, Piazon, Karamoko, Grubac, Pucciarelli. Allenatore: Domenico Di Carlo.

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi di Padova.

Ammoniti: Depaoli, Rigoni, Dioussé, Hetemaj

Note: al 35’ pt espulso Milinkovic Savic per fallo di reazione


Altre notizie
Giovedì 23 Maggio